Metallized webzine


Band siciliana dedita a grind e brutal death. Potrebbe terminare qui la recensione dei Balatonizer, combo dedito dal lontano 1997 ad un genere tutt’altro che piacevole (ovviamente per orecchie non pronte e non raffinate). Ma sul trio Mario-Rodan e Marco c’e’ ben altro da aggiungere. Vulgar Death Grind (titolo senza alcun compromesso sonoro) e’ un concentrato di violenza intelligente mista alla follia di quei geni che rispondono al nome Berzerker. Il tutto corroso da campionature di film (come loro stessi indicano) stile mafia-movie e cult anni 70 (i Mortician con i loro intro di film horror di serie Z hanno fatto scuola). Brutal, grind, mid tempos come solo i primi Cannibal Corpse riuscivano a fare, drum machine impazzita e letale, un seguire di argomentazioni prive di spiragli sonori. Occlused in Ottusity e’ una scheggia impazzita che si muove con lunghi e pesanti passi. 32 pezzi, 25 minuti di sonoro pietrificato. Siamo quasi ai livelli di Scum (che ho avuto il piacere di riascoltare ultimamente). L’ottusita’ sonora si dipana lungo la mezz’ora di totale agonia mentale, la devastazione primitiva si prende spazi mai riconosciuti e li riempe con partiture killer che nulla lasciano a voli di fantasia o comunicabilita’. Intendiamoci. Solo pazzi amanti di malati come i gia’ citati Berzerker, Inhume, Brodequine e affini potrebbero assimilare al meglio la parvenza di vita ritratta in questo quadro deviato. Solo menti ridotte a sterili oggetti uditivi potrebbe percepire il messaggio di apertura sonora della band in questione. L’ottusita’ sonora si esprime in termini umani e ne capovolge il mero concetto. Passiamo alla musica: un intro e 31 pezzi. Alcuni titoli? Muscular Prevarication, Corporal usupuration, Occlubinate Eyes Convergence,Pulverization After Intimidation, From the Obsolation to the Obleteration (titolo che mi ricorda qualche cosa dei Napalm Death), Ottenebrated Perseveration Through Mental Disorder, Reborn in ignorance,la title track, Putrification of the mind (gran titolo!) e l’inquietante Anal by Anal. Dolore misto a freddezza.Grind come non lo ascoltavo da tempo. Ci vuole coraggio a corrompere menti gia’ di per se deviate. Ma di questo, una volta tanto,ne sono grato. Supportare gente, supportare.

Rate: 85/100
By Dario Celoni"Killing M.A.T.E.R.I.A"

www.metallized.it


®back