www.entrateparallele.it

Dalla Sicilia con furore! ecco in sintesi il messaggio che ci imprimono sulla pelle in appena 25 minuti i Balatonizer, gruppo brutal/grind attivo già da svariati anni nell'ambiente e ora approdato all'etichetta californiana Devil Doll Records, che ha ripreso il vecchio mini "Occlused in Ottusity" e l'ha trasformato in un elegante e marcissimo full-lenght. Fin dalle prime note delle 33 (!) canzoni veniamo travolti da un inferno brutal, quasi grind, che ci dimostra che i tre ragazzi sono veramente in gamba, tra chitarre tiratissime e brutali nel loro incedere velocissimo. Sbalorditivi gli inserti dei film, da "Anfame" di "Bianco, Rosso e Verdone" a "Scacciatiesta", tratto dai film palermitani di Risi, tutti rigorosamente italiani. Molto valida la produzione, i suoni risultano molto puliti (è d'obbligo, ovviamente, l'uso della drum machine) e rendono le 33 canzoni simili ad un carro armato che ci piomba addosso a velocità supersonica e lascia al nostro posto solo frattaglie. Un disco che farà la gioia degli amanti del genere, con titoli come "Anal by Anal", "Cerebral Regression", "Guttural Satisfaction", che non superano mai il minuto e sono caratterizzati dall'assoluta mancanza di testi, anche se la voce si fa sentire, o in screaming o in maniera gutturale e proveniente da dentro una lavatrice come è tipico di questo genere. Ottima anche la realizzazione grafica, con il video di "Muscular Prevarication" all'interno del cd e addirittura un fumetto all'interno del booklet, realizzato dal (bravo) chitarrista Marco. Copertina forse un po' banale, si poteva far meglio ma agli ascoltatori di questo genere non importerà più di tanto, saranno troppo occupati a fare headbanging e a farsi vomitare addosso la velocità e la tempesta di "Occlused in Ottusity"! bravi Balatonizer, continuate così!

Recensione a cura di Judas.

voto 8

www.entrateparallele.it


«back