DK666 webzine 


Questo è il metal che mi piace! Indipendentemente da genere o sottogenere, aggressivo e scanzonato. I Siciliani Balatonizer incarnano lo spirito altericcio e incazzato del morbo primigenio del metal. Brani che a stento raggiungono il minuto, pugni in faccia veri e propri: un lampo nelle orecchie, una voce cavernosa che in 50 (di media) secondi dal cervello ti raggiunge direttamente lo stomaco. Tecnicamente ineccepibili, raccolgono l'eredità dei Brutal Truth, dei Napalm Death di "Scum" e compagnia bella, ma con uno stile tutto Italiano, intervallando l'album con brani di film o voci che con duro accento siciliano ci trascinano nel loro mondo. C'è da divertirsi: da "Muscular Prevarication" a "Anal by anal", passando per "Ciccio Tagliavia", "Pulverization after Intimidation" è davvero un piacere e un disturbo ascoltare questo "Occlused in ottusity". Inaspettate piovono anche "Scacciatieista" o "Tristeza" in chiusura, songs con cui i Balatonizer dichiarano che loro fanno quello che cazzo gli pare! E a ragione! L'ottima produzione non fa che valorizzare un prodotto già interessante! Forse un bel 4 sarebbe stato il voto giusto, dato che in termini di innovazione non portano nulla alla scena (ma si può quantificare quanto vale un po' di aria fresca, e di sano divertimento in una scena che si prende spesso troppo sul serio?), ma il mezzo punto in più se lo prendono per la track con Mario Brega e Verdone!!! To be Brutal is the only way!!!

Voto: 4.5/5
By Pinhead

www.dk666.tk


®back